A Castellabate set naturale cinematografico di Alessandro Siani attore napoletano, dove sventola la bandiera Blu come mare più bello d’Italia vi è un altro primato,
quest’estate la visita del Rabbino Valter Di Castro nella ridente cittadina con Massimo Pisciottaro pizzaiolo e ristoratore Italo brasiliano proprietario del ristorante il Pellicano sito a zona lago hanno inteso trascorre una serata nel segno delle culture culinarie ed in particolare si sono soffermati sulla dieta mediterranea Kosher.
L’occasione sotto la rigida sorveglianza del Rabbino Di Castro, è stata una opportunità di degustare per la prima volta per ospiti e curiosi presenti una pizza napoletana, in versione rigorosamente kosher, che da mesi è diventata patrimonio dell’umanità.
Il Rabbino Di Castro ha spiegato il significato dei prodotti a marchio Kosher ed il significato
Kosher, che è l’insieme delle regole religiose che dominano la nutrizione del popolo ebraico osservante.
La parola “kosher” o “kasher” significa conforme alla legge, adatto, consentito.
Le leggi dell’alimentazione ebraica (kasherut) derivano dalla Bibbia, e sono dettagliate nel Talmund (uno dei testi sacri dell’ebraismo) che, insieme ad altri codici delle tradizioni ebraiche, è considerato trasmissione della Torah.
La Bibbia elenca le categorie di cibi che non sono kosher, tra cui alcuni animali, uccelli e pesci (come il maiale e il coniglio, l’aquila e la civetta, il pesce gatto e lo storione), la maggior parte degli insetti e qualsiasi crostaceo o rettile.

Print Friendly