E’ di giovedì 16 settembre la notizia appresa dal quotidiano “Il Mattino”, secondo la quale l’Amministratore Delegato dell’ Aeroporto di Napoli è fortemente fiducioso nella ripresa dello partenopeo al punto di annunciare ulteriori  investimenti al fondo2i,a sostegno di questa teoria addirittura consiglia il prossimo sindaco  di rendere più attrattiva la città.

“Tutto meraviglioso, ovviamente per chi come noi con il turismo e in Aeroporto lavora, se non fosse che al contempo l’associazione datoriale chiamata Assohandlers con una nota ufficiale al Governo chiede con urgenza, un piano di lavoro di intervento per scongiurare la possibilità realistica di aprire procedure di mobilità, tutto ciò in una piena ripresa solo per l’estate 2024.

Senza voler entrare nel merito delle questioni e non dimenticando mi l’uso improprio degli ammortizzatori sociali fatta negli anni precedenti la  pandemia la Flai ha l’obbligo di portare alla realtà chi la ignora”.

Dichiara in una nota la Flai.

 

“L’aeroporto di Napoli è sopravvissuto fino ad ora solamente per i lavoratori che hanno compiuto sforzi immani.  Siamo stanchi di  dover chiudere gli occhi per dare la possibilità a chi non lo merita di lavorare più  ed è il serenamente, perché questa serenità ha un costo ed è il rispetto di chi negli anni vi ha consentito di essere grandi.  E’ il momento di dimostrarlo nei fatti e non solo con sterile propaganda”, conclude la Flai in una nota.

Print Friendly, PDF & Email