“Alla lettura del risultato elettorale campano ottenuto da Area Popolare, bisogna necessariamente stigmatizzare la dialettica interna al partito, sottolineando che le voci discordanti in campagna elettorale, sono pura espressione di un disagio personale di alcuni, in forte contraddizione con il quadro delle alleanze che devono ricomporsi soprattutto nel territorio per attuare un’incisiva politica di sviluppo e lavoro.

Queste diverse opinioni sono ormai incompatibili col quadro politico nazionale che deve necessariamente rispecchiarsi anche nel territorio della regione Campania per consentire alla politica del nuovo governo regionale di dare i suoi frutti.

La responsabilità dell’impegno assunto in linea col Governo nazionale è decisivo per attuare le riforme e costruire così, una forte proposta maggioritaria.
Chi tende a destabilizzare o a screditare questa linea si esclude dalla maggioranza e dalla linea del partito, quindi dovrà trarne le inevitabili conseguenze”.

Così dichiara Marco Mansueto, Capogruppo NCD-UDC Area Metropolitana di Napoli

Print Friendly