Ancora una volta nei padiglioni della Mostra d’Oltremare di Napoli, ritorna la Borsa Mediterranea del Turismo. Da Napoli partono segnali positivi e si è pronti a sfidare la crisi. L’anno scorso fu la domenica delle Palme a chiudere la sedicesima edizione della BMT e aprire la primavera del turismo per una stagione calda e piena di sole per le nostre aziende “congelate” dalla crisi. Sono state le parole incoraggianti di Angelo De Negri, Presidente della Progecta, a chiudere alla Mostra d’Oltremare i lavori dell’edizione 2012 della Borsa Mediterranea del Turismo, che per tre giorni ha fatto di Napoli la Capitale mondiale del turismo. Nuove sfide per l’edizione 2013. Un’edizione ancora una volta di successo, che ha richiamato in città il gotha del comparto fra tour operator, compagnie aeree, catene alberghiere, enti del turismo italiani ed internazionali e società di servizio. Si punta a superare le 21.000 presenze registrate lo scorso anno. Nei padiglioni ci saranno sempre gli oltre 400 espositori che hanno occupato i 20.000 metri quadrati di superficie dell’Ente Fiera per mettere in mostra i programmi in vista della stagione turistica. L’area workshop vedrà invece la presenza di 210 buyers interessati all’acquisto del prodotto Italia, 80 buyers del segmento Turismo Sociale, 20 buyers presenti ai tavoli delle trattative del settore delle Terme, mentre 25 saranno quelli giunti a Napoli per confrontarsi con l’offerta del Turismo Congressuale.

La Bmt è le prima fiera business to business, è un appuntamento annuale per l’incentivazione e la promozione turistica nel Mezzogiorno. Per Bmt, la città di Napoli è un punto di riferimento anche per l’intera area del Mediterraneo, dove gli operatori del mercato turistico convergono per conoscersi e dialogare e per creare opportunità di lavoro. Incoraggiati dal crescente successo, sempre maggiori investimenti ed impegno sono stati profusi per “l’operazione Bmt”, che cresce proprio grazie alle molteplici esigenze del mercato e diviene sempre più borsa: dal settore dei viaggi outgoing alla promozione del nostro territorio nel mercato estero, dal settore congressuale ed incentive a quello del termalismo, tutto secondo la formula vincente dell’incontro tra la domanda e l’offerta.

Tra i primi obiettivi di Bmt c’è proprio l’incontro e la fidelizzazione tra gli operatori. Vengono infatti messe in atto facilitazioni di viaggio, tariffe ad hoc, ospitalità, ma anche momenti ludici e serate di promozione per tutti i professionisti che vogliono partecipare o visitare la Bmt. Anche quest’anno la Borsa napoletana ha confermato la vitalità di un settore e gli operatori hanno voluto darle fiducia, portando a casa un buon risultato. I commenti raccolti fra gli stand sono stati tutti positivi. Numerosi i contatti ed i contratti stipulati che si auspica possano tradursi in numeri positivi di fatturato alla fine dell’anno.

Print Friendly