In Galleria tutte le fotografie esclusive del festival dell’Oriente 2016.

Durante i primi due giorni della mostra i visitatori sono stati abbastanza ma il flusso maggiore è avvenuto domenica grazie all’holi festival, la festa dei colori.

Il festival dell’Oriente non delude sopratutto per la bellezza dei costumi di scena, i padiglioni veramente forniti e odori suggestivi. Le tisane naturali, il benessere e la cura sono aspetti molto importanti per vivere meglio.

Gli spettacoli si sono svolti su due palchi situati in due padiglioni diversi come l’anno scorso. La mancanza di un programma ben preciso con orari e ordini delle esibizioni sballati ha confuso il pubblico che si aspettava il programma esposto in bacheca.

Il cibo è stato soddisfacente e di ottima qualità con l’introduzione di nuove ricette come il dolcetto di Doraemon, Dorayaki ,andato veramente a ruba nell’angolo dedicato alla cucina giapponese.

Le novità di quest’anno sono state la miniatura della grande muraglia cinese, le statue sulle arti marziali  e alcuni padiglioni in più ma l’anno prossimo ci si aspettano nuovi ospiti e una preparazione migliore dell’evento.

Print Friendly