Il 25 febbraio 2013 presso Villa Caracciolo, si è tenuto il primo “Brunch Kosher” a Napoli. Con quest’evento, prosegue l’attività di diffusione e conoscenza, dell’Associazione Italo Israeliana per il Mediteraneo, nel mondo produttivo regionale del settore agroalimentare, nella consapevolezza che per i prodotti delle eccellenze campane la certificazione kosher costituisce una grande opportunità di sviluppo economico, in quanto, occasione di esportazione verso quei mercati internazionali in cui tale certificazione è necessaria. Il concetto di qualità si è evoluto nel tempo arrivando, oggi, ad essere un requisito fondamentale per le aziende agroalimentari che vogliono affermarsi nel mercato attuale.

Certificare kosher un prodotto vuol dire, dunque, garantirne una qualità intrinseca e differenziante che rassicura sia i consumatori, sia le l’aziende produttrici; queste ultime, infatti, avranno interesse a ottenere la certificazione perché inciderà in modo minimo sui costi e aumenterà il potenziale di vendita.

Ed è proprio per i motivi suddetti che risulta essere una realtà imprenditoriale in continua ascesa.

Oltre a tanti produttori, è da segnalare al brunch la presenza di Angelo De Nigri, organizzatore della BMT, Amedeo Manzo, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli, Aurelio Fedele, Amministratore della Price Waterhouse Coopers e del Governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro.

 

Print Friendly