Oltre ogni logica di mercato e controcorrente coi continui cambi di casacca, da 25 anni  esiste e  resiste un gruppo di calciatori speciali fatto  da papà sportivi.  L’idea nasce da lontano ed è stata messa in campo da un gruppo di genitori di alunni della scuola Belforte di Napoli.

Inizialmente il comune denominatore era uno:  avere i figli frequentanti l’istituto ma poi il tempo ha creato tante affinità e legami.

I fondatori di questo gruppo sportivo sono stati il Prof. Antonio Ricciardi ,professore ordinario di Economia aziendale,  l’ex Comandate dell’aeroporto militare di Capodichino  Pierfranco  Maida,  l’ ing. Gaetano Angrisani,  che sin dall’inizio sono scesi in campo  ogni sabato senza mai disertare una partita.

Una squadra , che pian piano è cresciuta in questi 25 anni,  ed in cui sono passati molti talenti.

Talenti  che di certo non sono passati  mai all’onor delle croniche calcistiche, ma  che, sicuramente, restano impressi nell’anima di tanti per la forza di fare squadra e rafforzare il valore dell’amicizia.

Una formula vincente quella dei genitori che si alternano  il sabato pomeriggio sui campi sportivi dell’ ASD Europa affiancata  all’Asc ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni presieduto in Campania da Marco Mansueto,  e che vede  in diversi campi papà e figli giocare.

Vi è spazio per tutte le età , dai più piccoli, ai  ragazzi che frequentano le elementari fino ad arrivare ai liceali , seguiti dall’ associazione ALFA clan con sede a Napoli.

L’Associazione Alfa Clan, si propone di creare un ambiente in cui, in un clima di libertà e amicizia, i ragazzi possano acquisire, attraverso una formazione di alto profilo, le qualità necessarie per muoversi nella società da protagonisti, incidendo positivamente in ogni suo settore.

Ieri al culmine della stagione sportiva 2020/2021, che con l’emergenza pandemica avuto  un  rallentamento,  si sono riuniti come di consueto, per lo scambio di auguri e per effettuare le premiazioni, tutti i partecipanti.

 

A seguire una pizza speciale di Vincenzo Capuano in Piazza della Vittoria, la location d’eccellenza  individuata non per caso per ospitare dei veri campioni.  Capuano ha scelto personalmente,  una pizza  delle miglior occasioni  per giocatori di un certo livello sportivo.

Non poteva mancare, come ogni serata di vecchie e nuove glorie che si rispetti, il momento delle premiazioni.

Durante la cerimonia sono stati consegnati gli attestati a:  Silvio Messuri  premio miglior rivelazione, Michele Somma premio miglior Difensore dx, Marco Mansueto premio Fair Play,  Antonio Ienco  e Gianpiero Giugliano premio miglior centrocampista, Antonio Ricciardi miglior difensore sx, Gaetano Angrisani miglior portiere,  Pierfranco Maida miglior giocatore OVER 60 e Roberto De Filippis miglior stopper.

Print Friendly, PDF & Email