- Siamo seriamente preoccupati che la CTP – dichiarano Franco Falco, Segretario regionale FAISA CISAL, e Marco Mansueto, Commissario dell’Unione provinciale CISAL di Napoli – stia precipitando nel baratro e che la proprietà, la Città Metropolitana, la sostiene a parole, ma nei fatti non ha mai messo in campo atti per un serio e concreto sostegno di rilancio. –

– Il mancato pagamento dell’assicurazione degli autobus con il fermo degli stessi nei depositi e la mancanza totale per i cittadini utenti del servizio alla mobilità è la scellerata considerazione di quanto quest’azienda stia a cuore ai lavoratori del CTP e ai cittadini. La FAISA CISAL ha richiesto l’intervento di sua Eccellenza il Prefetto di Napoli ed una convocazione ad horas di tutte le parti interessate. Non consentiremo a nessuno di prendere in giro i lavoratori ed i cittadini, metteremo in campo tutte le iniziative necessarie affinché la CTP torni ad essere protagonista per il TPL nella Città Metropolitana di Napoli. – 

Print Friendly