di Mose’ Alise

Come ampiamente illustrato nel precedente articolo, venerdì 22 gennaio si è tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico, il terzo tavolo di coordinamento sulla riconversione dell’impianto Eni di Gela.

Il tavolo di lavoro, presieduto dal sottosegretario al MiSE Simona Vicari, ha visto la partecipazione del Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, del Sindaco di Gela Domenico Messinese e dei rappresentanti del Ministero del Lavoro e del Ministero dell’Ambiente.

Una riunione di estrema importanza, che, grazie alla proficua mediazione del MiSE e nello specifico del sottosegretario Vicari, ha portato finalmente all’individuazione di un’indispensabile linea guida da seguire per uscire così dalla situazione di stallo attuale.

“La riunione convocata, rappresenta un vero punto di svolta rispetto allo stallo di questi ultimi giorni e, ancora una volta, la mediazione del MiSE è stata determinante – commenta Vicari – abbiamo deciso di costituire un tavolo tecnico di lavoro tra MiSE, Regione, Comune, Invitalia ed Eni per definire il piano di riconversione industriale dell’area di Gela”.

L’operatività del tavolo tecnico è imminente, infatti apprendiamo con soddisfazione da una nota dello stesso sottosegretario che “la prima riunione si terrà a Palermo il prossimo 1 febbraio, mentre il prossimo 27 gennaio approfondiremo assieme al Ministero del Lavoro il tema degli ammortizzatori sociali” tema quest’ultimo di particolare importanza per Vicari, che, dal primo momento, si è battuta per la tutela dei lavoratori dell’impianto.

Print Friendly