image

di Mose’ Alise

Nella giornata di ieri, giovedì 11 febbraio 2016, si è tenuta a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Conferenza Unificata tra Stato e Regioni.

La Conferenza è stata convocata per varare definitivamente, in seguito a successive modificazioni del decreto iniziale, lo schema di suddivisione delle risorse destinate al Fondo destinato per gli inquilini morosi incolpevoli che vede stanziati 20 milioni di euro.

Per morosità incolpevole, secondo l’art. 2 del D.M. 14/05/2014 si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare, dovuta a varie ragioni come la perdita del lavoro per licenziamento, cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale, mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici, cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente etc.

Il sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Simona Vicari, presenza fondamentale per definire le ultime linee guida e vista l’importanza sociale del Fondo, commenta positivamente le decisioni prese:

“Chi non ha potuto adempiere alla corresponsione dei canoni di locazione delle unità immobiliari locate, a causa di sofferenza economica risultata incolpevole, potrà finalmente regolarizzare i pagamenti”.

Print Friendly