Il Viceministro dell’economia e delle finanze Luigi Casero, ha riferito in Commissione che l’Agenzia delle entrate “sta provvedendo ad effettuare anche per il periodo di imposta 2014 le analisi necessarie all’elaborazione dei correttivi tesi ad adeguare gli studi di settore alla particolare congiuntura economica: pertanto il Governo è impegnato ad adeguare gli studi di settore di quest’anno alla situazione economica prevista nel 2014″.

Lo Studio di Settore non è gradito a tutti, infatti sono state presentate sei mozioni che ne chiedono la sospensione.
La Camera dei Deputati, ha respinto le richieste di immediata sospensione inserendo le modifiche chieste dal Sottosegretario Casero, ovvero rinviate la decorrenza dal prossimo periodo d’imposta e il rinnovo dell’impegno del Governo di assumere iniziative volte a regolamentare gli studi di settore affinché ne venga previsto un utilizzo come strumento di analisi per selezionare i contribuenti.

di Mosè Alise

Print Friendly