È atteso per la primavera il nuovo album dei Depeche Mode.

Insomma Dave Gahan torna al gruppo le cui vicende sono strettamente legate alla vita dei componenti. La creatività, l’estro, gli scivoloni, hanno reso grande un gruppo che negli anni ha saputo essere raffinato, ma al tempo stesso d’impatto.

Dave dopo due album da solista (Paper Monster nel 2003 e Hourglass nel 2007) era sempre tornato ancora più carico da Mr Martin L. Gore, dando alla luce album degni di nota come Playing the angel (2005) e Sounds of the Universe (2009), talmente motivato da mettere su tour colossali.

L’immancabile classe, la mai spenta capacità di agitare le folle, la sensualità innata che esplode in ogni gesto, immutata nel corso degli anni.

Parlando di lui non trovo espressione migliore per definire la sua parabola, se non “cadde, risorse e giacque”.

Scomodare Manzoni per parlare di una rockstar? E perché no, alla fine siamo nello stesso campo: È ARTE!

Il “cadde” segna i tempi del Devotional Tour e di Ultra, quando Dave pensò bene di andare in overdose, e di risvegliarsi cantando l’intro di Barrel of a gun. Quindi “risorse” con Exciter, e con il tour storico di One night in Paris.

E poi “giacque”, ma qui il senso è diverso da quello di manzoniana memoria. È più come se avesse finalmente trovato la sua dimensione.

Abbandonata la vita da dannato che regalava una versione indimenticabile di Condemnation nel 1993, tornato alla ribalta negli anni successivi, Dave comincia a sperimentare. E allora perché non provare la carriera da solista? Dave ci prova, e gli album non sono mica tanto male!

E allora sai che c’è? L’appetito vien mangiando, e così appena finisce le registrazioni di un album suo, inizia quelle con i Depeche. Così nel corso degli anni fino ad oggi.

L’ultimo esperimento di Dave al di fuori della sfera Depeche è in collaborazione con i Soulsavers, nel 2012. E quindi?

La parabola non si ferma, perché eccolo di nuovo in studio per il nuovo album con i Depeche Mode, alla vigilia del nuovo tour, che farà tappa anche in Italia in estate.

E allora pronti per il nuovo inchino di Dave.

Print Friendly