Gli arrondissements, rappresentano una divisione amministrativa che divide la città di Parigi in venti cerchi concentrici, possono essere paragonati alle circoscrizioni delle città italiane.
Fino alla Rivluzione francese del 1789, Parigi era divisa dal fiume Senna, in riva destra e riva sinistra, ovvero la Cité, l’Outre-Grand-Pont o la Ville sulla rive droite e l’Outre-Petit-Pont o l’Université sulla rive gauche, ogni riva era suddivisa in circa 20 quartieri, 14 sobborghi e 2 villaggi.
Parigi fu divisa così fino all’inizio della Rivoluzione francese, dopodiché si decise di suddividerla in cerchi concentrici, gli arrondissements, inizialmente in numero di 12, 9 sulla rive droite e 3 sulla rive gauche.
Questa divisione venne mantenuta fino al regno di Napoleone III, nel 1860, data in cui l’annessione di alcuni sobborghi limitrofi rese necessario un aumento del numero dei cerchi in 20 arrondissements, ognuno dei quali comprendeva 4 quarteri.
I numeri attribuiti agli arrondissements, dal primo al ventesimo, furono assegnati seguendo una spirale che parte dal centro città, dalla rive droite, dal quartiere del Louvre e che gira seguendo il senso orario e da allora, questa suddivisione non é mai cambiata.

di Mosè Alise

Print Friendly, PDF & Email