In Italia, i proprietari dei macelli, in cui sintende praticare la macellazione rituale, devono notificare allautorità veterinaria competente per territorio di essere in possesso dei requisiti prescritti (19 Art. 2, lettera h) del D. lgs. n. 333 del 1° settembre 1998 recante attuazione della direttiva 93/119/CE relativa alla protezione degli animali durante la macellazione o l’abbattimento. Secondo lart. 4 del Decreto ministeriale recante autorizzazione alla macellazione degli animali secondo i riti religiosi ebraico e islamico dell11 giugno 1980, occorre invece una richiesta espressa ai fini dellesportazione, della carne ottenuta da animali uccisi secondo il rito ebraico.

di Mosè Alise

Print Friendly