Compatta, decisa ed efficace è stata la risposta dei lavoratori turnista dell’esercizio ferro EAV, con la partecipazione allo sciopero di stasera che ha bloccato totalmente il servizio delle linee flegree e vesuviane. 

– Con questo sciopero – ha dichiarato Francesco FALCO, Segretario Regionale FAISA CISAL – certamente non “pretestuoso ed inutile” così come l’azienda lo vuole far apparire agli occhi dell’opinione pubblica, i lavoratori hanno dato un segnale chiaro e preciso che non si può “tornare indietro ignorando gli accordi sottoscritti”, né giocare con gli stipendi dei dipendenti e né, tanto meno, con la sicurezza e la salute degli addetti al servizio e degli utenti. –

– Gli accordi sottoscritti non hanno necessità d’interpretazione ma serietà nell’applicarli. – ha continuato Francesco FALCO.  – Ci auguriamo che l’azienda voglia evitare lo scontro, col pretesto “dei conti in rosso”, rispettando gli impegni assunti ed applicando in toto gli accordi sottoscritti. –

- È nostra intenzione – ha concluso Francesco FALCO – evitare disagi ai cittadini in questo momento così delicato che, come evidenziato dal Presidente dell’EAV U. DE GREGORIO, stiamo tutti vivendo con grande disagio e sofferenza.  Per cui auspichiamo che anche l’azienda manifesti atteggiamenti costruttivi, mettendo in campo una interlocuzione seria, coerente e propositiva. -

Napoli, 28 settembre 2020.

Print Friendly