Il Ravello Festival 2013, quest’anno ospita due mostre di rilievo. La prima è un omaggio a Oscar Niemeyer, scomparso nel 2012 una settimana prima di compiere 105 anni. La mostra, all’auditorium di Ravello, è intitolata “Un Secolo di Curve Eleganti”, foto e testi di Mauro Cicchetti. Viaggiatore, tecnico, brasilianista da oltre due decenni, Cicchetti ha girato e documentato il Brasile in lungo e in largo. Dal 2007 ha realizzato otto mostre fotografiche e divulgative sulla straordinaria figura di Niemeyer, nell’anno in cui aveva compiuto 100 anni. La mostra sarà aperta al pubblico dal 29 giugno al 31 ottobre dalle 9 alle 19. La seconda mostra in programma sempre dal 29 giugno, è dello scultore Mimmo Paladino (Paduli, 1948); sessanta opere collocate nei suggestivi spazi di Villa Rufolo (Giardini e Cappella) e sul piazzale dell’auditorium “Oscar Niemeyer”. Curata da Flavio Arensi, promossa dalla Fondazione Ravello, in stretta collaborazione con il Direttore Artistico del Ravello Festival Stefano Valanzuolo, la suggestiva mostra di Paladino consta di 60 opere, tra cui la grande installazione dei venti “Testimoni” che si fondono armonicamente con l’architettura di Niemeyer.

Per informazioni e prevendite box office 089 858422, oppure on-line collegandosi a www.ravellofestival.com.

Print Friendly