La Commissione Europea ha pubblicato un report per fare il punto sulle 12 azioni individuate contro la minaccia dell’antibiotico-resistenza. Il documento è anche una road map delle iniziative da intraprendere e delle innovazioni legislative.

La Commissione europea, si aspetta molto dai  nuovi regolamenti veterinari e dalla futura legge di sanità animale.

Le resistenze antimicrobiche costano all’Europa un miliardo e mezzo di euro all’anno. La stima è degli uffici tecnici della Commissione Europea che hanno calcolato la cifra sommando le perdite di produttività con gli extra della spesa sanitaria. Anche per questo, la Commissione ha messo in cima alle sue priorità la lotta all’antibiotico-resistenza pianificando, già nel novembre del 2011, dodici azioni:

Azione 1: rafforzare la promozione dell’uso appropiato di antibiotici in medicina umana
Azione 2: migliorare la legislazione europea nel campo dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati
Azione 3: formulare raccomandazioni per un uso prudente degli antimicrobici in medicina veterinaria
Azione 4: rafforzare le misure di prevenzione e controllo delle infezioni nosocomiali
Azione 5: introdurre nella nuova legislazione veterinaria dell’UE strumenti per rafforzare la prevenzione e il controllo delle infezioni negli animali – Animal Health Law
Azione 6: promuovere nuove forme di collaborazione che consentano di mettere a disposizione dei pazienti nuovi farmaci antimicrobici
Azione 7: condurre una analisi dei fabbisogni di nuovi antibiotici in medicina veterinaria
Azione 8: sviluppare e/o rafforzare gli impegni multilaterali e bilaterali per la prevenzione e il controllo della resistenza agli antimicrobici
Azione 9: rafforzare i sistemi di sorveglianza della resistenza agli antimicrobici e del loro consumo in medicina umana
Azione 10: rafforzare i sistemi di sorveglianza della resistenza agli antimicrobici e del loro consumo in medicina veterinaria
Azione 11: rafforzare e coordinare le attività di ricerca
Azione 12: informare meglio il pubblico sulla questione della resistenza agli antimicrobici.

di Mosè Alise

Print Friendly