Pochi sanno che esiste da tempo in Italia una legge che condanna lo Stato a pagare un risarcimento ai cittadini che sono state vittime della durata “eccessiva” dei processi, relativi a qualsiasi materia o tipologia di giudizio (es. Giudice di Pace, Tribunale, Corte Appello, Cassazione, Tar, Consiglio di Stato e Corte dei Conti), ed indipendentemente dall’esito del giudizio (vittorioso o meno).
Ad esempio, può dirsi “eccessiva” la durata totale del giudizio superiore ai 3 anni per il primo grado (es. Tribunale) o superiore ai 5 anni per il (primo più il) secondo grado (es. appello, Consiglio di Stato) o superiore ai 6 anni qualora si giunga in Cassazione.
- La FILP CISAL – dichiara l’Avv. Giovanna Lettieri – mediante i propri Professionisti convenzionati, è in grado di fare ottenere tali indennizzi e risarcimenti ai propri iscritti, senza alcun anticipo di denaro ma con accordo di compenso all’esito della controversia. -

 

Per info: filpcisalprovce@gmail.com

Print Friendly