Il nuovo pacchetto di incentivi “Brevetti + 2” varato dal Ministero dello Sviluppo Economico, che stanzia 30,5 milioni di euro destinati ai brevetti delle imprese e degli spin-off universitari ha preso il via registrando i primi successi che vedono, in pochi giorni, la presentazione di numerose domande.

La misura è composta dai servizi specialistici che puntano sulla valorizzazione del brevetto, seguendo le imprese step by step, partendo da studi di fattibilità, progettazione dei prototipi, test di produzione, analisi degli sviluppi di mercato, fino al rilascio delle certificazioni.

Il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari commenta i primi e soddisfacenti risultati della misura:

“Sono 55 domande presentate a Invitalia il 6 ottobre, il giorno in cui è partita la misura e 137 domande in fase di lavorazione. Delle 55 domande presentate, 40 provengono dal centro-nord e 15 dal sud. Segnalo il grande dato della Campania che con 8 domande presentate in 24 ore.
Start-up e imprese potranno disporre, tra le altre agevolazioni, di un contributo a fondo perduto fino a 140.000 euro mentre gli spin-off universitari potranno beneficiare di agevolazioni fino al 100% dei costi”.

Il successo ottenuto in così pochi giorni dal progetto “Brevetti + 2″, rappresentaun’ulteriore esempio della forte volontà della compagine governativa attuale nell’incentivare la ripresa economica nazionale partendo da una risorsa forte e sicura come quella giovanile.

di Mosè Alise

Print Friendly