MANSUETO, FILP CISAL CAMPANIA scrive al Ministro Manfredi: abolire il numero chiuso nelle facoltà di Medicina e Infermieristica.

 

FILP CISAL CAMPANIA per il tramite del Segretario regionale  Marco Mansueto si rivolge al Ministro Gaetano Manfredi per chiedere l’abolizione del numero chiuso nelle facoltà di Medicina e Infermieristica:

«In un momento storico così delicato e difficile come questo causato dalla pandemia da Covid-19, FILP CISAL CAMPANIA ritiene indispensabile abolire il numero chiuso nelle facoltà di Medicina e Infermieristica per mettere a disposizione del nostro Paese quante più unità del settore sanitario possibili. Destrutturare finalmente il numero chiuso in queste due facoltà non soltanto promuoverebbe il diritto allo studio e fornirebbe all’Italia un più alto numero di laureati, numero che in questi anni risulta in forte calo, ma fornirebbe preziose risorse sanitarie.

Il settore sanitario è stato e continuerà a essere duramente provato e pressato dall’emergenza sanitaria che ha duramente colpito l’Italia. Mai come in questo periodo di crisi è necessario per il nostro Paese contare su tutte le risorse sanitarie di cui è possibile disporre. Nei prossimi anni, ci sarà bisogno di altro personale sanitario. Continuare ad imporre il numero chiuso alle facoltà di Medicina e Infermieristica non contribuisce a formarlo. Inoltre, l’Italia è stata dichiarata uno dei paesi più vecchi al mondo: nel 2019 ha registrato un minimo storico di nascite, secondo una parabola che ha iniziato a decrescere nel 2018. Sono stati calcolati 168, 7 anziani ogni 100 giovani: ne consegue la necessità di avere a disposizione operatori sanitari tra medici e infermieri pronti a sopperire alle esigenze sanitarie di una popolazione costituita da un’ingente fetta di over 65.

I nostri anziani hanno costituito la parte più colpita e a rischio durante la pandemia da Covid-19: è stato così a marzo, e sarà così anche nei prossimi mesi. Ma anche quando l’emergenza sanitaria finalmente cesserà, sarà necessario prenderci cura di loro. Per farlo, è indispensabile far leva su un numero significativo di operatori sanitari. Un Paese in cui l’aspettativa di vita si allunga e in cui c’è bisogno di tutelare i propri anziani ha bisogno di un personale sanitario ben formato e non carente: da qui prende le mossa la richiesta di FILP CISAL CAMPANIA di abrogare il numero chiuso nelle facoltà di Medicina e Infermieristica, nella speranza di essere ascoltati.»

FILP CISAL CAMPANIA conclude così la lettera indirizzata al Ministro Gaetano Manfredi, in cui mette in luce tutti i vantaggi per il nostro Paese che l’abolizione del numero chiuso nelle facoltà universitarie di Medicina e Infermieristica porterebbe.

Print Friendly