MADRE, lunedì 16 ottobre, dalle ore 18.00 alle ore 19.30 (secondo cortile) il pubblico avrà l’occasione di partecipare ad alcune azioni performative realizzate dal gruppo dei partecipanti al workshop, formato da studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, da studenti e ex studenti delle Accademie di Belle Arti di Monaco di Baviera e Amburgo e da due artisti che compongono il team esteso e in costante ridefinizione del collettivo KAYA: Davide Stucchi da Milano e Corrado Levi da Torino. Un serata animata dalla preparazione dal vivo di spremute e drink, da proiezioni video e azioni di v-jaying e da visite guidate all’installazione KAYA’s House (“La casa di KAYA”), organismo dal carattere pittorico, scultoreo e performativo presentato in collezione al secondo piano del MADRE quale palcoscenico partecipativo, spazio-tempo di produzione collettiva per le attività del workshop e completata, nella sua attuale versione al MADRE, proprio dagli studenti. Nell’ambito di questo evento sarà inoltre presentato al pubblico il volume BRÄTSCH (Walther Koenig, 2017), pubblicato in occasione della mostra retrospettiva Kerstin Brätsch. Innovation tenutasi presso il Brandhorst Museum di Monaco di Baviera e co-prodotto dal MADRE in relazione al seminario KAYA Napoli: ne discuteranno gli artisti Kerstin Brätsch e Debo Eilers (KAYA), la curatrice Patrizia Dander (Brandhorst Museum, Monaco) e il direttore del MADRE Andrea Viliani. A conclusione della serata seguirà una “processione” urbana che si svolgerà per le strade di Napoli portando tutte le opere realizzate durante il workshop in parata dal MADRE agli spazi esterni ed interni di Casa Morra, Archivio D’Arte Contemporanea, dove saranno esposte per una sola serata, dalle 20.00 alle 24.00, insieme a una serie ulteriore di azioni performative: evento che celebra la conclusione del workshop KAYA Napoli, dedicato alla ricerca di una dimensione collettiva del fare artistico, all’incontro fra artisti di formazioni, generazioni e provenienze diverse.

Print Friendly, PDF & Email