Apre il complesso di Championnet, un intero quartiere residenziale a sud del Foro e della Basilica, posto tra la terrazza del santuario di Venere ad ovest e le Terme del Sarno a sud- est, da anni interdetto al pubblico. L’intero complesso di Championnet, di cui fa parte anche le Casa dei mosaici geometrici e gli edifici municipali che affacciano sul Foro, già aperti a novembre 2016, viene oggi totalmente restituita alla pubblica fruizione con l’apertura di questo secondo lotto costituito dalle case di Championnet I e II e dal cosiddetto cortile delle Murene. Cantiere Complessivo 4100mq di cui I parte Casa dei Mosaici Geometrici, con relativi ambienti ipogei, e edifici municipali 2100mq II parte Case di Championnet I e II e cortile delle Murene 1800mq (di cui 140 mq di ambienti ipogei visitabili nell’area di Championnet I – e 100mq di area espositiva attrezzata (ex Cabina Enel) nel cortile delle Murene) Il complesso prende nome dal generale Jean Étienne Championent che, nel periodo della presenza francese a Napoli, dopo la fuga di Ferdinando IV di Borbone nel 1799, fu grande fautore delle ricerche a Pompei che all’epoca si concentrarono nella zona. Si tratta di un quartiere esclusivo dell’antica Pompei, per la sua vicinanza alla principale piazza urbana, fulcro della vita civile, religiosa ed economica della città, e per la presenza di grandi domus articolate su terrazze con scale, rampe, logge e criptoportici, con vista panoramica sul golfo verso le isole, le cosiddette “case su pendio” che dovevano appartenere a ricchi esponenti del ceto aristocratico cittadino e che rappresentano uno dei più singolari aspetti dell’edilizia pompeiana. Le panoramiche case a terrazze che contraddistinguono questo quartiere, atipiche rispetto alla domus tradizionale che si rispecchia nel retrostante tessuto abitativo urbano, mostrano una sostanziale modifica nella concezione dell’articolazione degli ambienti rispetto alla casa ad atrio, attraverso uno sviluppo graduale della tendenza all’inglobamento dell’aspetto panoramico nella nuova distribuzione degli spazi abitativi.

Print Friendly