Praiano, cuore della Costiera Amalfitana, sede del primo appuntamento italiano per lo yoga diffuso. Dal 24 al 26 settembre si terrà il secondo e ultimo appuntamento del festival “Namasté Praiano. Oasi olistica.” Con al patrocinio del Comune di Praiano, e al supporto del “Distretto Turistico Costa d’Amalfi”, la direzione tecnica affidata a Vivi Zingone ha indirizzato e realizzato in maniera fruttuosa questa prima esperienza a livello nazionale dedicata al mondo olistico. La stessa ideatrice e coordinatrice esprime tutta la sua soddisfazione per l’ottimo esito riscontrato durante le prime date dal 10 al 12 settembre: «residenti e turisti hanno abbracciato e approfondito la loro passione per le discipline olistiche, fino a spingersi oltre le differenze linguistiche e culturali con il supporto di sessioni tenutesi in cornici paesaggistiche d’eccezione.» Un vero e proprio progetto pilota il cui obiettivo resta la partecipazione diffusa: dunque, non solo un’occasione per la comunità locale o per i non residenti appassionati, ma un reale valore aggiunto per i turisti già presenti in Costiera Amalfitana e per viaggiatori di passaggio. Un’esperienza intensa e dal sapore fortemente ecosostenibile, anche grazie alla possibilità di partecipare ad attività all’aperto per cui non è richiesto il green pass. Questa prima esperienza si è rivelata un’occasione proficua di ulteriori spunti per il futuro: «a questo punto» – conferma Vivi Zingone – «la previsione di altre edizioni non resta solo un’idea o un’opportunità da cogliere, ma soprattutto la constatazione di una necessità irrinunciabile per chiunque, ossia offrire ai turisti a possibilità di non perdere la loro “pausa yoga”, e regalare ai neofiti le potenzialità di una pratica esaltata da spazi privati e pubblici di eccezionale suggestione.» Il programma prevede, tanto al mattino quanto al pomeriggio, sessioni di yoga e di meditazione all’aperto: i luoghi, selezionati per particolari condizioni di luce e per la totale tranquillità, garantiscono atmosfera distesa e quiete assoluta. Infatti, solo in caso di pioggia sarà necessario svolgere le sessioni in luoghi al chiuso, e – quindi – esibire il green pass o l’esito negativo di un tampone. Gli istruttori del festival, insegnanti qualificati e di altissimo profilo, guidanno i partecipanti nella pratica didiversi stili di yoga e nuovi approcci meditativi. Hatha yoga, Vinyasa, metodo Feldenkrais®, Yoga fusion e Iyengar sono solo alcune delle attivitàche si susseguiranno dall’alba al tramonto e si diffonderanno in tutta l’area in maniera omogenea. L’eco-sostenibilità è un concetto centrale per il festival; infatti, Praiano è il luogo migliore di tutta la Costiera per sperimentare e comprendere l’importanza e il rispetto per l’ambiente circostante, partendo proprio dalla consapevolezza di sé stessi. Una rinnovata coscienza che passa proprio da questo borgo sospeso fra cielo e mare, i cui paesaggi mozzafiato amati dai turisti e dai residenti arricchiscono ogni suo angolo. Sarà possibile partecipare a una o più sessioni e l’iniziativa sarà gratuita per tutticoloro che alloggeranno presso strutture turistiche all’interno del Comune di Praiano. Per partecipare è necessario iscriversi attraverso la piattaforma del festival.Tutti i dettagli sul sito https://namastepraiano.it/. Per maggiori informazioni e dettagli: info@namastepraiano.it.

Print Friendly, PDF & Email