Il Segretario Regionale della Federazione Italiana Liberi Professionisti FILP CISAL Marco Mansueto interviene sulla qualificazione e formazione degli operatori sportivi e dell’educazione motoria -Tutela della salute dei praticanti e degli operatori in dettato alla Legge Regionale della Campania del 25 novembre 2013 n.18.
Il Segretario Regionale Marco Mansueto della FILP CISAL -dichiara -abbiamo istituito, presso la sede provinciale FILP CISAL in Via del Rione Sirignano 10 Napoli tel 081 5423123 per info Dott.ssa Francesca Barra Segretaria Provinciale FILP CISAL di Napoli, uno sportello per il riconoscimento della qualifica di istruttore Sportivo Regione.
Sono considerati “istruttori responsabili “ per la Legge 18/2013 le persone in possesso di diploma Isef, o di laurea in scienze motorie, previsti dall’articolo 2 del decreto legislativo 8 maggio 1998, n. 178 (Trasformazione degli Istituti superiori di educazione fisica e istituzione di facoltà e di corsi di laurea e di diploma in scienze motorie, a norma dell’articolo 17, comma 115, della legge 15 maggio 1997, n. 127), oppure in possesso di diploma o di laurea equipollenti conseguiti all’estero e legalmente riconosciuti in Italia, che hanno frequentato e superato un corso di formazione di primo soccorso sportivo (Pss).
Sono considerati preparatore fisico e atletico le persone in possesso della laurea magistrale in scienze e tecniche dello sport, oppure in possesso di diploma o di laurea equipollenti conseguiti in Italia e all’estero, nonché dell’abilitazione di primo grado alla disciplina specifica rilasciata dalla federazione sportiva nazionale competente, riconosciuta o affiliata al Coni, nonché rilasciata dalle scuole regionali dello sport del Coni e dagli enti sportivi riconosciuti dal Coni.
Sono considerati specialisti dell’attività motoria per il benessere, le persone in possesso della laurea magistrale in scienze motorie per la prevenzione ed il benessere, oppure in possesso di diploma o di laurea equipollenti conseguiti in Italia o all’estero, legalmente riconosciuti in

Italia. Inoltre Sono considerati istruttori specifici di disciplina le persone in possesso di apposita e corrispondente abilitazione di primo e secondo grado rilasciata dalla federazione sportiva nazionale competente, riconosciuta o affiliata al Coni, o al Cip, nonché rilasciata dagli enti di promozione sportiva e discipline sportive associate, riconosciuti dal Coni o dal Cip e che hanno frequentato e superato un corso di formazione di Pss.
Marco Mansueto chiede infine al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca di rafforzare la promozione della formazione e l’aggiornamento degli operatori sportivi con un apposito “albo pubblico”dei dirigenti, dei tecnici sportivi, dei docenti di educazione fisica.

Print Friendly