Lunedì 28 Aprile è stata presentata la ventesima edizione del Maggio dei Monumenti 2014 a Napoli, nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino.

A presentare la manifestazione sono stati il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, la Direttrice Accademia delle Belle Arti Napoli Aurora Spinosa e l’assessore alla Cultura Nino Daniele.

Quest’anno la manifestazione tanto amata da cittadini e turisti cadrà in coincidenza del Forum Universale delle Culture di Napoli.( http://www.forumculture.org/it/il-forum/cosa-e-il-forum.html )

Il tema che farà da filo conduttore sarà legato all’opera di Benedetto Croce Storie e leggende napoletane edito per la prima volta nel 1919. Il libro, ispirato dal profondo amore che il filosofo aveva verso la città, esamina una serie di memorie storiche, fatti e leggende della Napoli del XV secolo e ripercorre le vie del centro storico tra palazzi, mura di monasteri e campanili.

Il comune ha lanciato un bando rivolto ad operatori turistici, imprese e associazioni per l’ideazione e la realizzazione di otto percorsi artistico/letterari ed itinerari turistico/culturali che saranno realizzati a Napoli dal 1 maggio al 1 giugno 2014.

Ad occuparsi della campagna promozionale dell’evento sono stati gli studenti dell’ Accademia di Belle Arti di Napoli che per l’occasione hanno realizzato un progetto grafico e audiovisuale.

L’intero programma degli appuntamenti, scaricabile dal sito del comune di Napoli, prevede numerosi incontri tra cui spettacoli, concerti, mostre e convegni in diversi luoghi della città e per quest’anno hanno aderito al Maggio napoletano anche i comuni di Castellammare di Stabia e Boscoreale.

Protagonisti di questo mese saranno il Palazzo Filomarino, sede dell’ Istituto italiano per gli studi storici e residenza di Benedetto Croce fino alla sua morte; La Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, situata all’interno del Palazzo Reale in Piazza del Plebiscito; Il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II in Piazza Dante e non solo; Moltissimi percorsi organizzati si svolgeranno tra le numerose chiese e chiostri che vanta la nostra città come la chiesa Sant’Aniello a Caponapoli, la chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini o ancora il convento di San Domenico Maggiore che attualmente ospita “Una Mostra Impossibile” in cui si possono ammirare le riproduzioni dei maggiori dipinti di Leonardo, Raffaello e Caravaggio.

Saranno inoltre inserite nell’itinerario del “Maggio” le altre mostre già inaugurate nel mese di Aprile e che si protrarranno per quasi tutta la stagione estiva come quella di Andy Warhol, Vetrine, al Palazzo delle Arti Napoli in via dei Mille o quella dell’artista contemporaneo Ettore Spalletti, Un giorno così bianco, così bianco, al Museo d’Arte Contemporanea Donna Regina di Napoli.

Un mese ricco di appuntamenti che coinvolgeranno ed interesseranno non solo i turisti che vengono per ammirare la bellezza della città partenopea e le infinite ricche che vanta, ma soprattutto i cittadini napoletani che, volendo citare il movimento culturale recentemente nato proprio a Napoli, amano essere turisti della propria città.

 

 

Print Friendly