L’Unione Provinciale CISAL di Napoli, guidata da Marco Mansueto, e il sindacato di Polizia, guidato dal Segretario Generale Provinciale Co.I.S.P di Napoli, Giuseppe Raimondi, il giorno 28 aprile 2021, hanno sottoscritto l’intesa “Insieme per la Legalità, per la Prevenzione e per l’Assistenza ”. L’intesa avrà il compito primario di promuovere iniziative per l’educazione alla “Legalità” con iniziative forum dibattiti.

Mansueto dichiara: “Gli agenti su strada, ma anche gli amministrativi presenti nei diversi commissariati,  svolgono un’attività indispensabile per i cittadini. Pertanto dobbiamo a loro la nostra sicurezza. In quanto autorità di pubblica sicurezza, oltre a vigilare sull’ordine pubblico e a provvedere al mantenimento della sicurezza cittadina, forniscono soccorso a soggetti pubblici e privati. Con questi principi abbiamo ritenuto di dare ausilio in forma collaborativa agli iscritti COISP, con consulenza ed assistenza in diversi ambiti, soprattutto in quelli fiscale, tributario e previdenziale, per aiutarli nel disbrigo delle pratiche burocratiche e contribuire a far chiarezza sul contenuto delle norme e delle leggi vigenti, ed avviare, nelle nostre strutture dei Centri Assistenza Fiscali e di Patronato nella provincia di Napoli, assistenza a tutti gli iscritti al Sindacato di Polizia COISP”.
Sulla stessa linea si dichiara il sindacalista di Polizia Giuseppe Raimondi, che si esprime così: “Siamo fortemente concordi con quanto esternato da Marco Mansueto in tema di sicurezza e salvaguardia dell’ordine pubblico. Come Segretario Generale partenopeo del Sindacato di Polizia COISP, ritengo sia l’incipit per una proficua e duratura collaborazione specie in un momento delicato come questo, per tutte le categorie, comprese le Forze dell’ordine, ancor di più se si guarda al territorio campano in generale e partenopeo in particolare, dove le problematiche sociali presenti attanagliano la realtà ancor più che in altri luoghi. Quindi, che ben vengano questi protocolli d’intesa utili a 360 gradi, un modo questo per renderci ancora più presenti: per la gente e con la gente”.

Print Friendly