Il dipartimento Editoria della Filp-Cisal esprime la propria solidarietà ai giornalisti collaboratori del Mattino a cui è stato tagliato ulteriormente il compenso. Si tratta dell’ennesimo taglio negli ultimi anni, il quarto dal 2014. Una situazione che sta assumendo contorni inaccettabili per la dignità di questi lavoratori autonomi che rappresentano il fulcro della produzione giornaliera del quotidiano. “Come sempre sono i lavoratori autonomi a pagare lo scotto della situazione nonostante già svolgano la loro professione senza alcuna tutela” ha dichiarato il responsabile del dipartimento Editoria della Filp-Cisal, Vincenzo Sbrizzi. “Chiediamo la revoca di questo ennesimo affronto fatto a decine di liberi professionisti”.

Print Friendly