Sindacati in rivolta per il San Carlo, richiesta incontri col Presidente Camera Commercio  del Commissario Provinciale CISAL. L’anno nuovo è iniziato male per alcuni lavoratri del famoso Teatro di San Carlo. In queste ore alcuni “Consiglieri della Camera di Commercio di Napoli, hanno espresso voto contrario all’approvazione del bilancio preventivo 2019 della Camera di Commercio di Napoli perché, innanzitutto, azzera il contributo, per il 2019, solo per il teatro San Carlo (nel 2018 era stato di 1,300 milioni) mentre prevede contributi per altre fondazioni. Malcontento viene espresso dal  Commissario Provinciale Cisal Marco Mansueto, che ha chiesto un incontro urgente con Il Presidente della Camera di Commercio Ciro Fiola.  Mansueto  esprime sconcerto  per la drastica decisione del taglio dei fondi, sottolineando che: “Tale scelta stigmatizza una poca lungirmiranza ai danni della nostra terra. Il Teatro di San Carlo, rappresenta una attrattiva fondamentale per il turismo napoletano da cui non si può prescindere, nonchè  una leva essenziale per l’occupazione e per la nostra economia”.  “E’ fondamentale -ha aggiunto Marco Mansueto- oggi  tutelare i lavoratori del teatro, per tale motivo mi auguro che il prima possibile ci sia un tavolo di incontro “.

Print Friendly