Israele è stato uno dei primi Paesi a garantire una vaccinazione diffusa ed uscire dalla pandemia. L’Italia è ormai pronta per accogliere visitatori dopo la difficile emergenza sanitaria e con l’allentamento delle restrizioni per i viaggiatori esteri. E i viaggi ripartono dal Sud.

Un rinnovato accordo all’insegna della sostenibilità sarà presentato venerdì 18 giugno alla Mostra d’Oltremare alla presenza del Rabbino di Napoli Ariel Finzi , Daniele Coppin Consigliere Comunità Ebraica di Napoli, Associazione Italo Israeliana per il Mezzogiorno presieduta da Marco Mansueto e l’associazione di promozione sociale Guestitaly rappresentata da Agostino Ingenito.

Rilanciare i voli aerei, offrire soggiorni ed esperienze che rispettino i principi kosher, garantendo nuove opportunità per i nostri territori. È questo in sintesi l’obiettivo dell’accordo che intende sollecitare viaggi da Israele verso il nostro Sud che ha sinagoghe aperte in molte regioni e comunità oltre che un antico e forte legame . L’Associazione Italo Israeliana si occupa di interscambi culturali mentre l’associazione di promozione sociale GuestItaly è nata per offrire esperienze sostenibili sui territori, garantendo filiere autorizzate e valorizzazione identitarie culturali.

Print Friendly