E’ alla Corte dei Conti il decreto Mipaaf che attua l’obbligo comunitario di dichiarare i quantitativi di latte acquistati dai produttori.
Sancita l’intesa fra il Mipaaf e la Conferenza Stato Regioni sul decreto Mipaaf attuativo del Regolamento 1308/2013.  All’articolo 151* il provvedimento comunitario fissa – dal 1 aprile 2015-  l’obbligo per i primi acquirenti di latte crudo di dichiarare l’Autorità nazionale competente per il computo del quantitativo di latte consegnato ogni mese. Collegata a questa disposizione vi è l’obbligo dal 1 maggio 2015 per gli Stati Membri di comunicare alla Commissione Europea, entro il giorno 25 di ogni mese, il quantititativo totale di latte vaccino crudo consegnato il mese precedente ai primi acquirenti stabiliti nel loro territorio.
Per seguire l’andamento del mercato la Commissione ha infatti bisogno di informazioni tempestive sui volumi di latte crudo consegnati.

di Luciano Colella

Print Friendly