La città di Vienna, è la capitale e la sede del governo austriaco, è nota anche come la città dei musicisti per avere ospitato molti tra i maggiori musicisti dei secoli XVIII e XIX.

Dopo un concerto al Musikverein, che propone concerti la sera e anche deliziose matinée, si può visitare dopo pochi minuti di cammino a piedi il Museo dell’Albertina, sostare nel Caffè Sacher per gustare una fetta della sua celebre torta insieme a una Wiener Melange (che ricorda il nostro cappuccino) e poi proseguire per una delle più frequentate strade dello shopping cittadino, la Kaerntnerstrasse, fino all’imponente Duomo gotico di Santo Stefano e alla casa di Mozart, accuratamente restaurata.

La passeggiata potrebbe proseguire passando per un paio di magnifiche strade di grande tradizione storica, Graben e Kohlmarkt, che conducono al palazzo imperiale, mentre se si attraversa la Heldenplatz, con vista suggestiva sul Parlamento neoclassico e sul Municipio che vanta raffinate arcate neogotiche, si arriva al museo delle belle arti e al quartiere del museo, con il museo Leopold, la Kunsthalle Wien e il museo di arte moderna.

In questo contesto urbano così ricco di atmosfere e di eccezionale patrimonio artistico, si respirerà un’aria nostalgica ed orgogliosamente sicura di sé ma allo stesso tempo moderna e multiculturale. Dal castello di Schonnbrun e di Belvedere, simboli della grandezza absburgica, passando per il quartiere di Hundertwasser e la Donau turm e la millennium tower, laboratori di modernità e progressismo, la visita della capitale danubiana sarà una piacevole scoperta di paradossi e contraddizioni.

di Mosè Alise

Print Friendly